Navigazione veloce

Un po’ di storia 1parte

L’edificio che ospita la scuola di Predu Murta è una costruzione abbastanza recente, non è stato, pertanto, molto difficile ricostruirne la storia partendo dalla lettura delle delibere comunali del periodo. Abbiamo così scoperto che fu in data 17/10/1957 che la Giunta Provinciale approvò il progetto per la costruzione del nuovo edificio scolastico nel rione di Predu Murta. Il Comune procedette quindi all’acquisto dei 3513 mq di area fabbricabile dal Dr. Francesco Gabbas per la somma di £4496640 pari a 1280 lire il metro quadro. La costruzione della nuova scuola venne affidata all’impresa del geom. Aurelio Bruschi di Nuoro e la direzione dei lavori all’Ing. Giuseppe Monni che aveva anche redatto il progetto. Il 14 febbraio 1960 il Vicario Bisi, in presenza di tutte le autorità, benediva la posa della prima pietra della Scuola di Predu Murta.posa della prima pietra Nell’ottobre del 1963, dopo solo due anni e mezzo dall’inizio dei lavori, iniziarono le lezioni nel nuovo caseggiato anche se questo non era ancora ultimato. Solo al termine del 1967 venne completato e sopraelevato. Negli anni successivi sono stati effettuati altri interventi, l’ultimo una decina di anni fa, per adeguarlo alle norme di sicurezza.
Per poter ricostruire la storia della Scuola, oltre delibere comunali sono stati presi in esame i registri scolastici conservati nell’archivio della ex Direzione Didattica
di Oliena. I maestri di allora annotavano nel registro di classe tutti gli avvenimenti che riguardavano la vita della scuola e anche i fatti importanti che accadevano nel Paese e potevano in qualche modo interessarla. Dalla lettura dei registri dell’anno scolastico 1963/64 e degli anni successivi è stato possibile cogliere le impressioni le aspettative di bambini e insegnanti e anche le carenze della nuova scuola. Furono trasferite nel nuovo caseggiato 10 classi composte dai bambini che abitavano nel rione di Predu Murta e nelle immediate vicinanze cioè quelli di sa Banditta e Sa Tiria. A Santa Maria continuarono a frequentare gli alunni abitanti nella parte centro-orientale del Paese. Fu risolto il problema dei tripli turni, restarono i doppi turni sia nel vecchio caseggiato che in quello nuovo. Le classi si alternavano in turni quindicinali, il turno antimeridiano dalle 8.30 alle 13.00 il turno pomeridiano dalle 14.30 alle 18.00.

LEGGI LA SECONDA PARTE

Sito dell' IC Oliena Istituto Comprensivo di Oliena tema di porteapertesulweb con Wordpress· XHTML· CSS·
·